NEWS

Articolo
Arzachena Costa Smeralda Calcio

Riccardo Casini, centrocampista di equilibrio

“Avere la possibilità di giocare in Costa Smeralda, dove tutti sognano di venire in vacanza, è il massimo. Io e la mia compagna siamo innamorati di quest’isola”. Riccardo Casini da Ferrara vive così il suo ritorno in Serie C. “Quando il direttore mi ha cercato non ci ho pensato due volte: l’opportunità era imperdibile”. La buona cucina lo intriga: “Da buon emiliano non può essere altrimenti. Ma facendo il calciatore professionista sono costretto a limitarmi”. Cresce nel settore giovanile del Bologna: “Che emozione l’esordio in Coppa Italia con mister Pioli”. Poi Prato, Catanzaro e Forlì in C1. “Esperienze una diversa dall’altra, ma tutte formanti”. Torres, Grosseto e Rieti in D prima della chiamata biancoverde. “L’ Arzachena mi ha dato la possibilità di ritornare tra i professionisti. Sento forte il dovere di ricompensare questa fiducia”. Centrocampista poliedrico. “Ho ricoperto varie posizioni in mezzo al campo”. In quale si riconosce maggiormente? “Sono un incontrista che predilige l’aspetto tattico. Un uomo di equilibrio”. A 25 anni una nuova affascinante sfida. “Sono molto positivo. Atleticamente abbiamo lavorato benissimo. Adesso stiamo costruendo la nostra identità di gioco. Tutto secondo programma”. Dieci giorni all’esordio di Arezzo. “Ci arriveremo pronti. Il gruppo sa perfettamente dove vuole arrivare”.

Foto Ufficio Stampa Arzachena Costa Smeralda Calcio