NEWS

Articolo
Arzachena Costa Smeralda Calcio

Giorico: “Questa squadra regala sempre emozioni. Meritavamo il pari”

Mauro Giorico si presenta in sala stampa nel dopo gara ovviamente contrariato: “Questa squadra regala sempre emozioni. Il risultato non ci arride, ma la prestazione c’è stata tutta. Nel primo tempo abbiamo commesso troppi errori in fase di impostazione, ma siamo riusciti a recuperare il primo svantaggio. Il loro secondo gol è nato da un cross sospinto dal vento che i nostri avversari sono stati più bravi a leggere. Il calcio di rigore alla fine del primo tempo era evitabilissimo”. Sul 3 a 1 la squadra ha reagito alla grande. “Non era facile recuperare la partita contro un Pisa di questo calibro, eppure ci siamo riusciti sfiorando anche a più riprese il sorpasso“. Alla fine l’ennesimo gol subito su calcio piazzato. “In settimana ci lavoriamo continuamente. Spesso le cinque sostituzioni determinano queste mancate marcature. Ma non possiamo fare altro che continuare a lavorare per evitare del tutto questi episodi“. Cosa resta di questa partita? “Lo spirito battagliero dei ragazzi. Meritavamo il pari. Su questo non c’è alcun dubbio. La squadra è viva più che mai. Domenica con il Gavorrano dobbiamo ripetere la prestazione con qualche errore di meno”. 

Danilo Piroli commenta con lucidità quanto avvenuto sul campo: “E’ una partita che ha divertito sicuramente il pubblico, ma non noi“. Un avvio un po’ in sordina. “All’inizio abbiamo sofferto le loro verticalizzazioni sbagliando troppe volte in fase di uscita. Nel secondo tempo invece ci siamo messi bene e siamo andati ad un passo da compiere l’impresa”. Il difensore centrale biancoverde commenta con amarezza l’epilogo del match: “Se ti vuoi salvare non puoi concedere questi particolari“.

Alessio Curcio è come al solito schietto: “Nel primo tempo eravamo troppo timorosi e abbiamo sbagliato anche cose semplici, ma nella ripresa siamo stati bravi a raddrizzare la sfida costruendo anche varie opportunità per vincerla“. Il gol del definitivo 3 a 4 non va giù: “Una squadra che si deve salvare non si può permettere per la seconda settimana consecutiva di subire una rete lasciando un uomo solo su azione d’angolo“. Il futuro. “L’attenzione va triplicata. E’ una questione di atteggiamento”. Il calendario propone tra una settimana lo scontro con il Gavorrano. “Sarà fondamentale. E’ una delle nostre contendenti per la salvezza”.

Foto Ufficio Stampa Arzachena Costa Smeralda Calcio