NEWS

Articolo
Arzachena Costa Smeralda Calcio

Giorico: “Pronti a dare battaglia”. Zucchi: “Gettare il cuore oltre l’ostacolo”.

Nel proiettarsi al match di domani sul campo del Pontedera Mauro Giorico parte da un dato numerico: “Rispetto a sabato scorso abbiamo recuperato qualche giocatore. Questo ci dà maggiori possibilità di scelta“. Sarà uno scontro salvezza. “Siamo pronti a dare battaglia per cogliere un risultato positivo. In settimana ci siamo allenati molto bene. Affronteremo una squadra molto organizzata che all’andata siamo riusciti a battere“. I toscani nel mercato invernale hanno ceduto il loro bomber Pesenti. “Non possiamo entrare nel merito di questa decisione. In ogni caso al suo posto è arrivato dal Modena Maritato, un centravanti di cui si sente parlare solo bene. Ma, aldilà del discorso sui singoli, il Pontedera è un complesso da prendere con le molle“. Ci saranno novità dal punto di vista tattico? “Non ci siamo mai snaturati e non lo faremo nemmeno stavolta. Adotteremo la nostra filosofia di gioco”.

Il responsabile dell’area tecnica Antonello Zucchi va subito al sodo: “Inutile negarlo, quella di domani è una delle partite che deciderà se le sorti dell’Arzachena in questo campionato saranno di sofferenza o meno“. In settimana si è fatto un lavoro specifico. “Mister Giorico si è concentrato sugli errori che hanno determinato la sconfitta interna contro il Siena. Una prestazione monca per quanto concerne gli schemi d’attacco e di difesa, reparto quest’ultimo che in questo scorcio di torneo soffre maggiormente“. Sarà un match da approcciare con il giusto piglio: “Bisognerà gettare il cuore oltre l’ostacolo. I nostri avversari faranno di tutto per vincere. Ci vorrà innanzitutto concentrazione. Inoltre dovremo assolutamente concretizzare le occasioni che il Pontedera ci concederà. I ragazzi sono carichi. Sono fiducioso”.

Foto Ufficio Stampa Arzachena Costa Smeralda Calcio