NEWS

Articolo
Arzachena Costa Smeralda Calcio

Giorico: “Dovremo essere accorti e pratici. Ci vorrà la testa giusta”

Mauro Giorico non cambia registro nell’analisi del match in programma domani a Pontedera contro il Prato. “Sfida contro una diretta concorrente da affrontare con la massima determinazione per portare a casa un risultato positivo“. Il turno infrasettimanale è coinciso con il riposo dei biancoverdi. “Ciò ci ha permesso di svolgere il regolare lavoro settimanale e di preparare nel migliore dei modi una partita molto complicata al cospetto di una squadra che ha il nostro medesimo obiettivo“. Prato penultimo in graduatoria. “La classifica non è assolutamente veritiera. Il Prato gioca un ottimo calcio e svariate volte avrebbe meritato molto di più di quanto ha ottenuto“. Si giocherà sul sintetico dello Stadio “Ettore Mannucci”. “Non ci siamo abituati, ma ci dovremo adeguare da subito a questo fattore per usare al meglio le nostre armi“. Tra i toscani massima attenzione al bomber Ceccarelli (6 gol all’attivo sinora): “E’un giocatore di grande talento da seguire con attenzione e concentrazione massime. Ma tutto il reparto offensivo dei nostri avversari è da temere. Inoltre possono contare su un centrocampo di qualità, mentre i due centrali difensivi hanno molta esperienza“. Ci vorrà l’Arzachena dei giorni migliori. “I ragazzi hanno messo in campo sempre la determinazione che ho chiesto loro, anche quando abbiamo affrontato le grandi del torneo”. Domani di fronte ci sarà una formazione assetata di punti. “Magari sarà necessario usare più la sciabola del fioretto. Per incrementare i nostri punti dovremo non solo essere belli, ma anche accorti e pratici. Ci vorrà la testa giusta”. Non partirà per la Toscana Simone Sbardella, ancora alle prese con i postumi di una botta rimediata nel derby con l’Olbia.

Foto Ufficio Stampa Arzachena Costa Smeralda Calcio