NEWS

Articolo
Arzachena Costa Smeralda Calcio

Giorico: “Siamo curiosi di sapere a che punto siamo arrivati”

Dopo due trasferte in casa di dirette concorrenti per la salvezza l’Arzachena ritorna al “Nespoli” per affrontare la Lucchese. Mauro Giorico non ha dubbi sul valore dei toscani: “E’ un’ottima squadra che arriva in Gallura in grande salute dopo una striscia positiva rilevante ottenuta con avversarie di alto livello. Hanno qualità, fisicità e abitudine alla categoria. Sarà una partita molto difficile“. La classifica dice che sia i biancoverdi che i rossoneri hanno sinora conquistato 20 punti: “All’inizio del torneo nessuno poteva pensare questo. Ma lo abbiamo ottenuto con le nostre forze. Per questo l’appuntamento di domani è importantissimo: siamo curiosi di sapere a che punto siamo arrivati“. Con ben fisso nella mente l’obiettivo fondamentale di questa stagione di esordio tra i professionisti: “Dobbiamo raggiungere la salvezza matematica il prima possibile. Tutti i nostri sforzi sono tesi a tagliare quel traguardo“. Il tecnico tiene a sottolineare un aspetto: “Stiamo facendo a meno da tantissimo tempo di Danilo Bonacquisti, che, oltre ad essere il nostro capitano, ha un peso enorme in campo sia dal punto di vista tattico che sotto il profilo carismatico. Nonostante ciò e malgrado le ulteriori defezioni che abbiamo dovuto accusare nell’ultimo periodo, siamo riusciti a conseguire i risultati che sono sotto gli occhi di tutti“. Onore al merito di un gruppo davvero speciale. “I ragazzi sono cresciuti tutti indistintamente in maniera esponenziale, dimostrando ogni volta che sono stati chiamati in causa, di poter dire la loro in questo campionato“. Consapevolezza che cresce. “L’umiltà non mancherà mai in ogni analisi, in ogni allenamento e in ogni partita. Ma i miei giocatori si stanno rendendo conto di essere una compagine che può fare la sua discreta figura nel Girone A della Serie C. Sono orgoglioso di loro”.

Foto Ufficio Stampa Arzachena Costa Smeralda Calcio