NEWS

Articolo
Arzachena Costa Smeralda Calcio

Focus sull’Alessandria

Uno squadrone in piena forma. L’Alessandria di Michele Marcolini attende i biancoverdi sulle ali di 15 risultati utili consecutivi (tra Coppa e campionato) che hanno riportato i grigi a collocarsi in posizioni più consone al blasone e alle aspettative di una piazza esigente e competente. Marcolini ha sostituito sulla panchina piemontese Cristian Stellini, esonerato dopo 14 giornate di rendimento deficitario. L’Alessandria ha immediatamente cambiato marcia (a parte l’iniziale ko a Piacenza) risalendo prepotentemente la china in virtù di un gioco finalmente fluido e produttivo. Il quinto posto occupato attualmente non costituisce di certo un punto d’arrivo, ma rappresenta un trampolino per proiettarsi verso il vertice. Il mercato invernale ha visto l’addio di Agazzi, Branca e Bunino, ma la dirigenza alessandrina non è stata certo con le mani in mano ingaggiando elementi di spessore come il portiere Ragni, i difensori Blanchard e Lovric e il centravanti Chinellato. La rosa ha così assunto le sembianze definitive in vista del rush finale. Il 4-3-3 di Marcolini si avvale in avanti di cannonieri che rispondono ai nomi di Gonzalez (10 reti), Marconi (8 reti) e Fishnaller (7 reti). In mezzo la qualità abbonda con Cazzola (in dubbio per un’infiammazione al polpaccio), Gazzi, Nicco, Ranieri e Sestu. Dietro i due nuovi arrivati hanno trovato ottima compagnia in Celjak, Fissore, Giosa e Piccolo. Una corazzata che all’andata trovò pane per i suoi denti rimediando al Nespoli uno zero a zero che costituisce una delle perle più preziose del torneo smeraldino. Un precedente su cui contare per sfoderare una prestazione da ricordare sul prestigioso palcoscenico del “Giuseppe Moccagatta”.

Foto Ufficio Stampa Arzachena Costa Smeralda Calcio