NEWS

Articolo
Arzachena Costa Smeralda Calcio

Focus sul Pro Piacenza

La salvezza come obiettivo comune. L’ultima trasferta della stagione vedrà i biancoverdi impegnati al “Garilli” contro il Pro Piacenza, diretta concorrente per la permanenza nella categoria, che occupa la quint’ultima posizione della graduatoria, tre punti sotto Bonacquisti e compagni. Sulla panchina dei rossoneri siede da una decina di giorni Stefano Maccoppi che ha sostituito Alfredo Pea, esonerato dopo aver inanellato 5 ko consecutivi. Il nuovo tecnico degli emiliani (più di 200 presenze da difensore centrale in Serie A con le maglie di Como, Bari e Piacenza negli anni ’90) ha allenato per tanti anni in Svizzera guidando, tra le altre, Bellinzona e Locarno e, due anni orsono, ha diretto il Ceahlaul (Serie B rumena). Sabato scorso la prima con i nuovi colori, coincisa con una sconfitta per 2 a 0 al termine di un combattutissimo derby con il Piacenza. Maccoppi predilige il 4-4-2, ma non disdegna il 4-3-3 e punta ovviamente molto sulla vena realizzatrice del bomber Alessandro (12 gol all’attivo) al cui fianco dovrebbe giocare Musetti (alternative sono Abate e il nazionale del Liechtenstein Frick). Il metronomo della squadra è Aspas (assente nel turno scorso per un problema al polpaccio), coadiuvato in mezzo da Barba (andato a segno quattro volte), Cavagna e dalle frequenti accelerazioni di La Vigna. La sfida dell’andata fu decisa da Alessandro che finalizzò un veloce contropiede.

Foto Ufficio Stampa Arzachena Costa Smeralda Calcio