NEWS

Articolo
Arzachena Costa Smeralda Calcio

Focus sul Pisa

La settima di ritorno propone ai biancoverdi un faccia a faccia suggestivo. Al Nespoli arriva il Pisa, una delle indiscusse corazzate del torneo, che non nasconde nella maniera più assoluta la volontà di conquistare la promozione diretta in Serie B. I nerazzurri, quarti a 7 punti dalla capolista Livorno, hanno sfruttato il mercato invernale per dare ulteriore qualità ad una rosa già molto competitiva. Sotto la torre pendente sono infatti arrivati il bomber Jonathan Alexis Ferrante (36 presenze e 5 gol tra i cadetti) proveniente dal Brescia, l’attaccante Francesco Lisi (225 partite e 30 reti in C) prelevato dalla Juve Stabia, il difensore esterno Carmine Setola (classe ’99) che ha già esordito in B con il Palermo e il terzino scuola Inter del 1998 Andrea Cagnano. Il roster a disposizione di mister Michele Pazienza ha così superato le 30 unità. L’ex tecnico della Berretti, che ha sostituito l’esonerato Carmine Gautieri dalla decima giornata di campionato, ha collezionato sin qui 7 vittorie e 7 pareggi perdendo soltanto una volta (un rocambolesco 2 a 3 all’Arena Garibaldi con l’Arezzo). Il 4-2-3-1 pisano è quanto di più offensivo si possa immaginare con Lisi, Negro, Ferrante, Masucci, Izzillo ed Eusepi a contendersi settimanalmente la maglia da titolare. Anche in mezzo i giocatori abituati a fare gol non mancano: De Vitis, Di Quinzio, Giannone, Mannini e l’austriaco Gucher sono tutti andati più volte a segno. In porta gioca Voltolini (che ha da poco prolungato il suo contratto), mentre la difesa unisce tecnica e fisicità con elementi del calibro di Birindelli, Carillo, Filippini, Ingrosso e Lisuzzo. Un avversario tostissimo per Bonacquisti e compagni che all’andata uscirono sconfitti a testa altissima a causa di un autentico siluro di Giannone dopo nemmeno due minuti di gioco. Il grave infortunio del capitano rese ancora più amaro un ko che suscitò nell’Arzachena una grande voglia di rivincita.

Foto Ufficio Stampa Arzachena Costa Smeralda Calcio