NEWS

Articolo
Arzachena Costa Smeralda Calcio

Focus sul Piacenza

Il Piacenza si presenta al Nespoli con 29 punti in classifica (due in più dei biancoverdi) al termine di un mercato invernale che ha sensibilmente rinforzato il suo organico. Alla corte del 50enne Aldo Franzini sono infatti arrivati il bomber Massimiliano Pesenti (autore di 11 gol tra Coppa e campionato nelle file del Pontedera), il gioiellino francese Anthony Taugourdeau (che ha punito l’Olbia con una splendida punizione due turni fa), il centrocampista Mattia Corradi e l’attaccante Davide Di Molfetta. In uscita la punta Ferri e il mediano Scaccabarozzi. Domenica scorsa i biancorossi hanno espugnato Arezzo dopo essere stati beffati nel finale dalla Robur Siena nel recupero infrasettimanale. Squadra poco spettacolare, ma molto solida e concreta. Franzini disegna davanti al portiere Fumagalli un 4-2-3-1 con Mora, Pergreffi, Silva e Masciangelo sulla linea difensiva. In mezzo Segre e Corradi con Taugourdeau che sostiene, assieme a Di Molfetta e Corazza, il centravanti Pesenti. Le alternative di qualità non mancano di certo a Franzini che può disporre a centrocampo di Morosini (che a Piacenza realizzò su rigore il primo vantaggio locale) e in avanti di Romero (che segnò la rete del definitivo 2 a 1), Della Latta e Zecca. Un complesso che punta con decisione ad un buon piazzamento nella griglia dei play off sospinto da una piazza abituata per tanto tempo alla Serie A. In terra padana Curcio agguantò dal dischetto i padroni di casa prima del riposo. Non fu sufficiente ad evitare una sconfitta che lasciò molto amaro in bocca e altrettanta voglia di rivincita.

Foto Ufficio Stampa Arzachena Costa Smeralda Calcio