NEWS

Articolo
Arzachena Costa Smeralda Calcio

Focus sul Livorno

Le terz’ultima giornata di andata propone ai biancoverdi la trasferta a Livorno per affrontare la corazzata che sta dominando in lungo e in largo il campionato. Sulla panchina degli amaranto siede il 43enne Andrea Sottil, ex difensore di ottime qualità con le maglie di Torino, Fiorentina, Atalanta, Udinese e Genoa, reduce dalla proficua esperienza a Siracusa con una promozione in Serie C seguita dalla qualificazione agli spareggi promozione. Lo storico presidente Aldo Spinelli (che dopo 18 anni di possesso della totalità delle quote del club ne ha proprio in settimana ceduto il 28% all’imprenditore Marco Romano), gli ha affidato una rosa di 32 giocatori con l’obiettivo dichiarato di riportare il Livorno in Serie B. Cammino immacolato quello dei toscani sino a domenica scorsa quando sono usciti sconfitti con il minimo scarto dall’ “Arena Garibaldi” al termine di un infuocato derby con l’ “odiato” Pisa. 36 i punti all’attivo con 11 vittorie di cui 7 conquistate tra le mura amiche da dove soltanto l’Arezzo è riuscito a portar via un pareggio. 32 gol fatti e solo 10 subìti con un 4-2-3-1 fortemente offensivo. Punta di diamante Daniele Vantaggiato, 33 anni, 120 presenze e 38 reti in Serie B, già a segno 8 volte in questa stagione. Con lui nella batteria avanzata il brasiliano Murilo, il francese Doumbia (entrambi con 6 gol nel carniere), il 19enne salvadoregno naturalizzato statunitense Perez (di proprietà della Fiorentina), il nazionale venezuelano Ponce (in prestito dalla Sampdoria) e il centravanti Montini (che ha realizzato la rete del definitivo 2 a 1 nel match di Coppa Italia vinto mercoledì con l’Arezzo). In occasione dell’impegno infrasettimanale Sottil ha dato spazio a chi sinora ha giocato meno, ma contro l’Arzachena si ritornerà alla formazione tipo (ad eccezione del portiere Mazzoni squalificato per 4 turni in seguito alle intemperanze del post derby). Al suo posto sarà tra i pali Pulidori con Pedrelli, Gonnelli, Gasbarro e Franco sulla linea dei terzini. Davanti alla difesa Luci e Giandonato (anche perchè Maiorino è stato espulso a Pisa e quindi appiedato dal Giudice Sportivo). Doumbia, Murilo e l’espertissimo Valiani (37 anni) assisteranno l’unica punta Vantaggiato. Una macchina da guerra che attende l’Arzachena davanti ai 6.000 spettatori dell’ “Armando Picchi” con la ferma volontà di riprendere a correre verso la cadetteria.