NEWS

Articolo
Arzachena Costa Smeralda Calcio

Conosciamo l’Alessandria

Dopodomani i biancoverdi sono chiamati ad un’altra grande prova al cospetto di una delle squadre più blasonate e attrezzate del girone. Al Nespoli arriva l’Alessandria che, dopo aver sfiorato la Serie B l’anno passato perdendo la finalissima contro il Parma, in estate ha costruito una rosa di alto profilo affidandone le cure a Cristian Stellini già tattico della difesa della Juventus ai tempi di Conte e che, prima dell’incarico con i piemontesi, ha guidato la Primavera del Genoa. Tecnico eclettico che predica il 3-4-3 potendo contare su nomi altisonanti quali il portiere Agazzi, i difensori Gozzi e Giosa, Bellomo e Gazzi a centrocampo e l’ex Novara Gonzalez in avanti. Solo alcuni dei gioielli a disposizione di Stellini al quale la società presieduta da Luca Di Masi ha affidato il compito di riportare i grigi tra i cadetti. L’avvio del campionato non è stato dei migliori: 7 partite giocate, 4 pareggi, 2 sconfitte interne (con Livorno e Arezzo) e 1 sola vittoria ottenuta proprio domenica scorsa in extremis a spese del Prato grazie ad  un calcio di rigore realizzato da Marconi al 94′. Solo 7 punti all’attivo quindi per un’Alessandria che è in ogni caso una delle corazzate del torneo, comunque in ripresa, che si presenta ad Olbia con la ferma intenzione di dare continuità al successo contro i toscani per accorciare le distanze dalle prime posizioni della graduatoria.