NEWS

Articolo
Arzachena Costa Smeralda Calcio

Capolavoro tattico. 0 a 0 ad Alessandria.

Un autentico capolavoro tattico di Mauro Giorico regala all’Arzachena un punto di platino sul campo della corazzata Alessandria. Il tecnico algherese prepara la sfida in maniera impeccabile schierando un 4-1-4-1 che inaridisce le fonti di gioco dei grigi. Varricchio, Sbardella, La Rosa e Trillò sulla linea difensiva; Casini playmaker arretrato; Taufer, Bertoldi, Nuvoli e Cardore in mediana con Vano unica punta. Una formazione inedita che entra subito in partita senza il minimo timore reverenziale. Il primo squillo piemontese si registra all’11’: cross dal fondo di Gonzalez per Sestu il cui destro a botta certa è contrato da Varricchio. L’Arzachena risponde al 18′ con l’incursione di Taufer che mette in mezzo per Vano che non riesce a concludere; la palla arriva a Nuvoli per un destro parato da Vannucchi. Colossale l’opportunità locale un minuto più tardi: Sciacca libera nell’area piccola Marconi che controlla bene ma cicca la battuta consegnando la sfera a Ruzittu. Biancoverdi che abbasano il ritmo tessendo una ragnatela che al 28′ produce un calcio piazzato dalla trequarti eseguito da Casini per la torre di Vano che favorisce il sinistro di Cardore fuori di poco. L’Alessandria si scuote e aumenta i giri giocando quasi esclusivamente dalla parte di Gonzalez. Al 34′ Nicco spara dalla distanza e Ruzittu vola all’incrocio per deviare in corner. Un minuto dopo il mancino tracciante di Gonzalez trova ancora prontissimo l’estremo biancoverde per un altro miracolo in angolo. Passano 60 secondi e Ruzittu para a terra il tiro di Barlocco scoccato da appena dentro l’area. Gonzalez è sempre attivissimo e al 39′ serve Marconi per la girata di destro alta. L’ultimo tentativo della prima frazione è di marca gallurese con Nuvoli che impegna Vannucchi dai 20 metri. Nell’intervallo Marcolini opta per un doppio cambio passando ad un 4-2-4 con l’ingresso di Chinellato e Fischnaller. Nuvoli e compagni non tremano e al 3′ Bertoldi sfonda a destra e crossa radente davanti alla porta dove Vano manca di pochissimo il tocco vincente in scivolata. Risponde al 5′ il solito Gonzalez con una bordata di sinistro che un superlativo Ruzittu annulla con i pugni. I padroni di casa provano a spingere, ma l’Arzachena sa soffrire con raziocinio e limita i pericoli. Al 9′ La Rosa si immola sul diagonale di Piccolo mandando in angolo. Giorico legge la situazione da maestro e inizia da alzare il baricentro inserendo Curcio per Taufer (comunque positivo). Al 21′ dentro Lisai per Cardore (buona anche la sua prova). Dopo 4 giri di lancette Sestu pennella dall’out di destra per Fischnaller che manda il pallone ad un nulla dal palo destro. Episodio che resta isolato in un fase del match che l’Arzachena controlla con sicurezza. Al 34′ terza mossa di Giorico: fuori l’esausto Vano per Sanna. Passano 5 minuti e il bomber oristanese va via in contropiede e, giunto di fronte a Vannucchi, tenta il destro a giro che l’estremo di casa devia lateralmente dove arriva di gran carriera Lisai che coglie un palo clamoroso. Sfiorato lo storico colpaccio i biancoverdi non rischiano più nulla e dopo 5 minuti di recupero possono esultare per un risultato importantissimo per la classifica e per il morale. Sabato è in programma la trasferta sul campo della Lucchese.

Alessandria: Vannucchi, Piccolo, Fissore (24’st Lovric), Sestu, Nicco (33’st Ranieri), Gazzi, Sciacca, Gatto (1’st Fischnaller), Marconi (1’st Chinellato), Gonzalez (33’st Russini), Barlocco

A disposizione: Pop, Giosa, Gjura, Usel, Bellazzini, Ragni, Ahmed Kadi

Allenatore: Michele Marcolini

Arzachena: Ruzittu, Varricchio, Trillò, Casini, Sbardella, La Rosa, Bertoldi, Nuvoli, Vano (34’st Sanna), Cardore (21’st Lisai), Taufer (12’st Curcio)

A disposizione: Cancelli, Maestrelli, Aiana, Arboleda, Musto

Allenatore: Mauro Giorico

Arbitro: Cascone di Nocera Inferiore

Note: ammoniti Barlocco, Taufer, Gazzi, Bertoldi, Nicco, Piccolo; angoli 10 a 3 per l’Alessandria; recupero 2’pt e 5’st.