NEWS

Articolo
Arzachena Costa Smeralda Calcio

Arzachena batte Arezzo 2 a 1. La vittoria del cuore.

L’Arzachena ritrova se stessa e batte un ottimo Arezzo (2 a 1 il finale) al termine di una sfida giocata su ritmi elevatissimi. I biancoverdi gettano sull’erba del Nespoli quei valori che avevano contraddistinto l’avvio di stagione e mettono nel carniere tre punti di importanza vitale in ottica salvezza. Il successo è figlio di una perfetta interpretazione della gara, affrontata con uno spirito di corpo che non si vedeva da tempo, con i giocatori smeraldini che terminano la partita stremati. Giorico schiera Baldanzeddu al centro della difesa a fianco a Piroli con La Rosa in mediana, ai cui lati giostrano Casini e Nuvoli mentre davanti c’è il tridente. Gara subito intensissima e Arezzo che dopo 80 secondi sfiora il vantaggio con una velenosa punizione a girare di Cutolo che fa la barba al palo. Ripetuti duelli a centrocampo caratterizzano il match con gli ospiti che al 17′ costruiscono un’occasione colossale: corner di Cutolo e testa di Muscat con la palla che supera Ruzittu, ma Piroli è prodigioso nell’intercettarla sulla linea e mandarla a sbattere sotto la traversa prima di ritornare in campo ed essere spazzata via da Peana. Toscani che insistono e al 21′ un gran sinistro diagonale di Moscardelli termina a lato di pochissimo. La prima risposta biancoverde due minuti più tardi con il cross di Casini per la testa di Vano anticipato di un niente con la punta delle dita da Borra. Arezzo sempre pericoloso. Al 26′ staffilata di Corradi che Ruzittu respinge in angolo in bello stile. Arzachena che prova ad alzare il baricentro concludendo con Curcio al 30′ (piazzato deviato dalla barriera) e La Rosa al 35′ (destro alto). Al 38′ matura il vantaggio amaranto: Corradi dalla bandierina per l’imparabile incornata a centro area di Rinaldi. L’Arzachena non ci sta e reagisce immediatamente con grande determinazione. Al 41′ Arboleda rimette in area una palla respinta dalla difesa e Sanna realizza una rete da bomber consumato anticipando di giustezza di testa Borra. Entusiasmo alle stelle in campo e in tribuna. Al 43′ Sanna spara un destro radente dal limite  che termina fuori di poco. Nuvoli e compagni che vanno al riposo rinfrancati, ma ad inizio ripresa gli ospiti partono in quarta. Al 5′ Benucci si libera in piena area e tira in diagonale: Ruzittu c’è. Al 7′ Cutolo riceve in netto fuorigioco e mette davanti alla porta dove si accende un batti e ribatti: il pallone finisce sul piede di Moscardelli che, da due passi, ciabatta clamorosamente. La pressione toscana è continua, ma al 10′ Curcio inventa una magia delle sue lanciando Casini che al momento della battuta viene atterrato da Borra per un calcio di rigore sacrosanto che Curcio trasforma con freddezza (nella foto): 2 a 1 e festa grande. L’Arezzo reagisce come un toro ferito e al 13′ Corradi dalla bandierina disegna l’azione fotocopia del vantaggio: Rinaldi incorna a botta sicura, ma Ruzittu è fantastico ribattendo in tuffo. Al 22′ Cutolo per Corradi il cui tiro da posizione favorevole è smorzato dal muro dei difensori biancoverdi. Sul capovolgimento gigantesca opportunità arzachenese: uno due Curcio-Nuvoli e cross nell’area piccola dove Vano manca di un nulla la deviazione a porta vuota; sul proseguo Sanna serve La Rosa il cui piatto rasoterra colpisce in pieno il palo. Al 27′ Curcio tenta di sorprendere Borra con una punizione dal lato corto, ma l’estremo aretino respinge con i pugni. L’ultimo scorcio della contesa vede l’Arezzo all’attacco, ma l’Arzachena non concede praticamente niente. Al 36′ Giorico ordina un doppio cambio: fuori Curcio e Sanna per Sbardella e Lisai. Difesa a cinque e Lisai in appoggio al gladiatorio Vano. L’assalto finale degli uomini di Abbruscato trova un’Arzachena determinata come non mai che rintuzza ogni tentativo avversario. Il triplice fischio sancisce quella che è in tutto e per tutto la vittoria del cuore.

 

Arzachena: Ruzittu, Arboleda, Peana, La Rosa, Baldanzeddu, Piroli, Casini (42’st Varricchio), Nuvoli, Vano, Curcio (36’st Sbardella), Sanna (36’st Lisai)

A disposizione: Cancelli, Maestrelli, Aiana, Bertoldi, Taufer, Esposito, Russu

Allenatore: Mauro Giorico

Arezzo: Borra, Rinaldi, Benucci (10’st D’Ursi) Foglia, Varga, Luciani (25’st Cellini), Corradi, De Feudis, Moscardelli, Muscat (30’st Talarico), Cutolo (30’st Di Nardo)

A disposizione: Ferrari, Gerardini

Allenatore: Elvis Abbruscato

Arbitro: Provesi di Treviglio

Reti: 38′ Rinaldi 41′ Sanna 11’st Curcio (r)

Note: ammoniti Vano, Muscat, Arboleda,Moscardelli; angoli 6 a 4 per l’Arezzo; recupero 1’pt e 4’st

Foto Ufficio Stampa Arzachena Costa Smeralda Calcio