NEWS

Articolo
Arzachena Costa Smeralda Calcio

Curcio-Sanna meravigliosa vittoria al fotofinish

Il calcio è come la vita: prima ti prende e poi ti dà. Una splendida Arzachena coglie al 49′ della ripresa una strameritata vittoria sul Pontedera riscattando alla grande l’atroce beffa di domenica scorsa a Siena. Curcio e Sanna firmano un successo costruito in rimonta con una superlativa prova di squadra. I tre punti sono il sacrosanto premio per il coraggio, l’ardore e l’abnegazione messi in campo dll’undici di Mauro Giorico, bravo a schierare dal primo minuto Bertoldi (molto buona la sua prestazione) in appoggio ai due bomber per poi gettare nella mischia Vano nel momento topico del match, quando la fisicità del centravanti laziale ha rotto gli equilibri della difesa toscana propiziando anche la rete decisiva. Il Pontedera si schiera con un 3-5-2 a cui Giorico oppone un elastico 4-3-1-2. Il primo squillo e’ ospite con il destro di Grassi ribattuto da Ruzittu al 5′. Dopo il quarto d’ora Curcio suona la carica e l’Arzachena si riversa nella metà campo toscana. Al 17′ punizione del numero 10 appena alta cosi’ come quella del 21′. Brividi al 22′ per un retropassaggio di Sbardella intercettato da Grassi il sui sinistro sfiora il montante. Poi è solo Arzachena. Al 26′ Curcio ispira Bertoldi bravo ad in dirizzare sulla testa di Bonacquisti: palla alta di un soffio. Al 28′ gran botta di Curcio sul primo palo che Contini respinge con i pugni. Ancora 5 minuti e Nuvoli offre in piena area a Sanna che gira a lato. Splendida la manovra avvolgente del 35′ che porta Arboleda al cross da destra per Curcio solo a centro area: l’incornata fa gridare al gol perdendosi a pochi centimetri dall’incrocio dei pali. Al 38′ destro al volo di Bertoldi che termina mezzo metro alla sinistra della porta difesa da Contini. La ripresa inizia sulla stessa falsariga con Curcio che, lanciato al 3′ da Casini conclude rasoterra con parata di Contini. Al 6′ arriva la doccia fredda: lancio di Caponi dalla trequarti per Pesenti che dal limite scavalca Ruzittu con un beffardo pallonetto. I biancoverdi non accusano minimamente il colpo e si riportano in avanti. All’11’ Curcio innesca Nuvoli che offre a Sanna per un colpo di testa fuori misura. Trascorrono due giri di lancette e il pari è cosa fatta: azione insistita al limite dell’area granata con Arboleda che serve Bertoldi che di prima smarca in area Curcio. Il controllo e la conclusione dell’ex Nuorese sono da antologia con la palla che si infila radente nell’angolo lontano. La partita si accende e le squadre si allungano. Giorico al 21′ inserisce Vano ma al 31′ si rivedono i toscani con il neo entrato Mastrilli: Ruzittu c’è. Da questo momento inizia l’assedio finale smeraldino. Al 33′ Casini imbecca Sanna che si gira da par suo ma non centra clamorosamente lo specchio. Un minuto dopo il cross di Peana si abbassa ad un pelo dall’incrocio. Vano si fa largo al 42′ e spara da 20 metri: Contini annulla con difficoltà. La pressione è costante. 43′: Casini riceve al limite e prova un sinistro a girare che finisce alto. 44′: Nuvoli indirizza nell’angolo sinistro e Contini devia con la punta delle dita sul palo; Vano riprende e segna, ma l’urlo di gioia è strozzato dalla bandierina del guardalinee che segnala il fuorigioco. Tre minuti di recupero senza che nulla accada. Quando il direttore di gara ne concede uno supplementare sulle tribune del Nespoli si accende qualcosa. Nuvoli fugge sulla sinistra e mette nel cuore dei sedici metri dove Vano è autore di un sontuoso velo che libera Sanna davanti a Contini per il piatto destro che gonfia la rete (nella foto) scatenando una festa incredibile. Il triplice fischio è quasi simultaneo. Questi tre punti sono lo fotografia di un gruppo con un cuore grande così. Che sta dimostrando al mondo di meritare la Serie C.

 

Arzachena: Ruzittu, Arboleda, Peana, Bonacquisti, Piroli, Sbardella, Casini, Nuvoli, Bertoldi (21’st Vano) Curcio, Sanna.
A disposizione: Cancelli, La Rosa, Maestrelli, Aiana,Taufer, Lisai
Allenatore: Giorico

Pontedera: Contini, Tofanari (26’st Mastrilli), Risaliti, Vettori, Spinozzi (19’st Gargiulo), Caponi, Pesenti, Grassi, Corsinelli, Calcagni (34’st Pinzauti), Frare.
A disposizione: Biggeri, Marinca, Borri,  Pandolfi, Bonaventura, Ferrari, Cassani

Allenatore: Maraia

Arbitro: Maranesi di Ciampino

Reti: 6’st Pesenti 13’st Curcio 49’st Sanna

Note: ammoniti Caponi, Calcagni, Piroli, Pinzauti; angoli 5 a 3 per il Pontedera; recupero 0’pt e 4’st

Foto Ufficio Stampa Arzachena Costa Smeralda Calcio